EXPO2015 altro che nutrire il pianeta

Perchè NO?

Un mercoledì dopo l'altro

Scopri i Primi Passi VEG

Che c'è di buono?

Scopri le ricette VEG

I fornelli ti aspettano

Scegli l’ingrediente che vuoi preparare e scopri la ricetta più gustosa.

Oppure vai alla sezione ricette >>

Pronti per cena?

Trova il ristorante più vicino a te e preparati a una cena buona e sana.

Per gli animali

Meno sofferenze e meno morti

Per la salute

Meno colesterolo e meno malattie

Per l'ambiente

Meno CO2 e meno alberi tagliati

Vegabyte Blog

Ferragosto carne non ti conosco

Ieri, 13 agosto è stato l'Earth Overshoot Day 2015, il giorno del sovrasfruttamento della Terra. Il giorno in cui la popolazione mondiale ha già consumato tutte le risorse disponibili per il corrente anno. Da oggi  stiamo depredando il Pianeta, e immettendo in atmosfera una CO2, tra le cause primarie del riscaldamento climatico, che non può essere assorbita. Gli studiosi del Global Footprint Network mettono in rapporto l'impronta ecologica dell'uomo, cioè il suo consumo, con la biocapacità, vale a dire le  risorse naturali che il mondo ha da offrire. Col passare degli anni questo rapporto è sempre più sproporzionato e l'Overshoot Day ricorre sempre prima: l'anno scorso si è celebrato il 19 agosto, mentre appena 15 anni fa era agli inizi di ottobre. Se le emissioni proseguiranno al ritmo attuale,  nel 2030 per soddisfare il fabbisogno dell'umanità serviranno due Terre. Gli allevamenti, intensivi ed estensivi, sono grandissimi produttori di CO2 e di altri gas serra. Per limitarne le emissioni possiamo agire sulle nostre scelte alimentari. Da questo Ferragosto per esempio. Diffondendiamo la bontà a tuttotondo dell'alimentazione #Vegan: portiamo ai  picnic o alle grigliate, piatti buoni, pieni di appeal palatale, ma rispettosi dell’ambiente e del futuro, che inizia proprio a tavola. Qui i suggerimenti!  Buon appetito! paola segurini

Vegetali VS Carne: 1 a 0

La notizia è di quelle forti: per la prima volta la spesa per frutta e verdura degli italiani ha sorpassato quella per la carne ed è diventata la prima voce del budget alimentare delle famiglie. Un cambiamento, quasi una rivoluzione, in ogni caso una rilevazione che ci rende felici. E’ quanto emerge da una analisi della Coldiretti, sulla base dei dati Istat relativi gli ultimi quindici anni, ed è un sorpasso di grande significato. La spesa per gli acquisti di frutta e verdura infatti rappresenta ora il 23 per cento del totale del budget destinato dalle famiglie all’alimentazione per un importo di 99,5 euro per famiglia al mese contro i 97 euro della carne che, con una incidenza del 22 per cento sul totale, perde per la prima volta il primato. Il riconoscimento dell’importanza e del valore alimentare dei prodotti vegetali, del  loro ruolo fondamentale  nell’ alimentazione è un bel  risultato per chi crede, come noi, nelle infinite e positive opportunità che la scelta vegan porta con se, a livello di salute, varietà, ricchezza e gastronomia. E non meno significativa è l’ampiezza della produzione nazionale. I numeri forniti dalla ricerca dell'organzzazione di settore parlano di dimensioni notevoli e rassicuranti: l’Italia ha il primato europeo nella produzione che genera un fatturato di 13 miliardi con 236.240 aziende che producono frutta, 121.521 che producono ortaggi, 79.589 patate e 35.426 legumi secchi. Un bel procedere, no? paola segurini

Veg a casa.
Una ricetta tira l'altra

Ultime ricette pubblicate

Guarda tutte le ricette >>

Dolci

Coffee Crunch

Croccante e caffè... quale coppia più perfetta?
Leggi la ricetta

Dolci

Chocolate Chip

  Un classico assoluto, in versione vegan, che diventa ancor più gustoso con l’aggiunta di pezzetti di cioccolato..
Leggi la ricetta

Secondi

Seitan ai riccioli di zucchine

Spaghetti di zucchine e seitan: un'accoppiata formidabile

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta