Veg a casa. Una ricetta tira l'altra

Primi

Paccheri alla zucca

Pulire la zucca e tagliare a fettine piccole e abbastanza sottili. Scaldare dell’olio in una padella e far rosolare la cipolla per circa 5 minuti. Aggiungere le fette di zucca, il sale, e un po’ di acqua. Cuocere dolcemente finchè la zucca non sarà cotta. Aggiungere ancora acqua, se serve. Quando la zucca è quasi pronta, aggiungere l’aceto balsamico e il pepe e aggiustare di sale se necessario  e  e cuocere ancora 5 minuti. Schiacciare quasi tutte le fettine con una forchetta, mescolare e versare la pasta nella padella. Girare bene il tutto e servirre, ogni piatto con una po' di granella di nocciole sopra.
Leggi la ricetta

Primi

Vellutata di patate viola

Prepara la vellutata: Taglia a rondelle i porri, versali in una pentola, aggiungi 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva e lasciali imbiondire per 2 minuti.   Aggiungi le patate a cubetti, lo zenzero pelato e grattuggiato e lascia cuocere per appena due minuti. Versa il brodo vegetale e cuoci le patate su un fuoco molto dolce.   Prepara i pomodori croccanti: Metti i pomodori secchi in una ciotola. Versa acqua bollente nella ciotola e lascia riposare per 5 minuti. Strizza i pomodorini e tagliali a strisce. Ungili con un po' di olio extra vergine di oliva e cuocili in forno ventilato, su una teglia coperta da carta da forno, fino a quando saranno croccanti.   Prepara l'emulsione di rosmarino: Versa l'olio e le foglie di rosmarino in una ciotola. Frulla con il frullatore ad immersione fino ad ottenere un olio dal colore verde intenso. Aggiungi l'acqua e la senape e frulla ancora fino a ottenere una emulsione. Aggiungi un po' di sale, le scorze di limone grattuggiate e metti da parte.   Quando le patate saranno cotte frulla tutto con il frullatore ad immersione. Aggiungi il latte di soia e altro brodo vegetale fino a ottenere la cremosità che desideri. Scalda ancora per 1 minuto e spegni il fuoco.   Servi la vellutata con i pomodori secchi croccanti e un po' di emulsione al rosmarino _____

Primi

Minestra di lenticchie

Tagliare cipolla, sedano e carote a pezzetti piccoli e farli appassire nell'olio insieme anche all'aglio intero. Unire il mazzetto aromatico, il peperoncino, le lenticchie mondate e lavate, la polpa di pomodoro e il concentrato sciolto in poca acqua e coprire ancora con acqua fino a portare il livello circa due dita sopra le verdure. Cuocere facendo sobbollire lentamente finchè le lenticchie saranno tenere (circa 35/40 minuti). Se necessario aggiungere dell'acqua calda. Servire la minestra con un giro d'olio evo e con crostini di pane casereccio.  
Leggi la ricetta

Primi

Spaghetti al ragù

Tritare sedano, carota e cipolla, e farli soffriggere nell'olio evo insieme a tutte le erbe aromatiche e l'aglio. Asciugare bene il tofu, grigliarlo per eliminare bene tutta l'acqua. Tagliarlo a cubetti e farlo marinare in poca salsa di soia per 10 minuti. Tritare il muscolo di grano e il tofu con un macina carne utilizzando il disco con i fori più larghi. Quando il soffritto è pronto, versare il "macinato misto" (muscolo e tofu), sfumare con il vino, lasciare evaporare e poi aggiungere i pelati ridotti in pezzetti e il pomodoro concentrato sciolto in mezza tazza d'acqua. Aggiungere anche un mestolo piccolo di brodo vegetale (va bene anche quello dove avete cotto il muscolo di grano se ce l'avete) oppure un po' d'acqua. Fa cuocere a fuoco molto lento per un'oretta circa finchè il macinato avrà assorbito bene gli aromi e il liquido si sarà consumato. Dieci minuti prima della fine aggiungere un giro d'olio evo. Spegnere e lasciare riposare. Cuocere 350 gr di spaghetti in acqua salata, scolarli al dente e condirli con il ragù caldo

Primi

Zuppa di bietola e orzo: detox e gustosa

Ecco i miei consigli per riprendere la forma fisica e la salute, dopo le feste in cui magari si è esagerato.   -Scegli prodotti biologici e ricchi di fibre che aiutano ad eliminare le tossine -Aumenta il consumo di legumi e loro derivati, come tofu e seitan -Consuma frutta e verdura, meglio se di stagione, per fare il pieno di sostanze antiossidanti tanto importanti per il nostro benessere  -Evita cibi e bevande ricche di zuccheri, alimenti grassi e quelli ricchi di additivi e coloranti artificiali -Limita il consumo di caffeina e alcol -Fai lunghe passeggiate all’aria aperta.     In una padella fate rosolare la cipolla e l’aglio con un cucchiaio di olio d’oliva extravergine; aggiungete il peperoncino, la bietola tagliata a listarelle e l’orzo. Fate saltare per alcuni minuti tutti gli ingredienti insieme e versateci il brodo. Chiudete la pentola con un coperchio e lasciate cuocere a fiamma media per circa 10 minuti mescolando di tanto in tanto. Unite quindi il succo dei limoni e proseguite la cottura fino a quando l’orzo non sarà pronto. Servite la zuppa accompagnandola con la scorza dei limoni e mandorle tostate.

Primi

Risotto alla milanese con pinoli

Tritare la cipolla e farla imbiondire nell’olio; aggiungere il riso ed il vino e lasciare evaporare a fiamma alta.Appena il vino sarà evaporato, aggiungere del brodo bollente, mescolare e portare a cottura (al dente). Man mano che il brodo evapora aggiungerne dell’altro bollente facendo in modo che a cottura completa il risotto risulti morbido. A cottura quasi ultimata aggiungere una bustina di zafferano e i pinoli precedentemente tostati con un po’ d’olio in una padellina. Togliere dal fuoco mescolare e versare nei piatti.Spolverare con un trito di prezzemolo ed aglio, mescolare ancora e servire. Volendo, cospargere di finto parmigiano.  

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta